Built with Indexhibit

https://www.simonemassafra.com/files/gimgs/th-100_metamorfosi di un palo in un-icorno_Tavola disegno 1.png
https://www.simonemassafra.com/files/gimgs/th-100_IMG_1435.jpg

Place:
1) Milano: 45.4429373 N 9.2224114 E - Open 24H/7

__
Metamorfosi di un palo in un-icorno

Metamorfosi di un palo in un-icorno è un progetto espositivo “erratico e sempre mutevole” in cui l’autore, come prassi del suo lavoro, individua ambienti e luoghi non istituzionali in cui far apparire le proprie immagini.

Un palo elettrico, nello spazio geografico, diventa il luogo in cui l’immagine si manifesta, vive e si dissolve sotto lo sguardo distratto dello spettatore che quotidianamente attraversa la città di Milano.

Visibile 24h/7 e raggiungibile fisicamente alle coordinate geografiche indicate dall’autore sul sito internet e pagine social.

Statement dell'opera

Tracce di visioni inspiegabili, creature vere di un universo parallelo e rappresentazioni di fenomeni endottici sopravvivono in buie grotte intrise di mito, psichedelia e magia. Immagini abbaglianti e simulacri d’oggi coesistono nell’assolato presente ben lungi dal conoscere il tramonto. Al contrario, copie di copie, muoiono e rinascono, immutabili, come l’araba fenice che risorge dalle proprie ceneri.

Se siamo noi ad inventare il mondo in cui viviamo, qual è l’immagine ideale che lo scaturisce e qual è la sua rappresentazione? Se l’immagine mentale è un originale “riflesso sensibile dell’idea sovrasensibile”, la rappresentazione è icona che “rimanda ad una visione spirituale”, a quale scopo guardare un’immagine artefatta che non è più copia né originale”?

Come l’unicorno di Rilke, l’immagine vive in potenza ed è amata e nutrita da uno sguardo mentale. Essa appare straripante di luce e si lascia guardare nella sua bellezza e verosimiglianza. È forse nello spazio reale che l’immagine nasce e genera visione: uno sguardo in cui specchiarsi e lasciarsi guardare.