Built with Indexhibit

TEARS

Il pianto è una reazione "interna" ed è una caratteristica umana universale. Secondo Tom Lutz, nessun animale piange di commozione. Anche Darwin considerava il pianto come un’espressione specifica dell’uomo. Il pianto è quindi un modo di combattere in silenzio, di far uscire quel troppo che non possiamo gestire e di vincerlo proprio perché si allontana da noi.

Il dolore dell’animo è sempre difficile da raccontare con pienezza, anche quando si decide di rappresentarlo visivamente.
L’arte è piena di esempi di artisti che hanno cercato di rappresentare il pianto in tutte le forme. Un capolavoro riuscito è il Ratto di Proserpina* del Bernini, una scultura barocca, che ha come soggetto il tema del ciclo delle stagioni ed è tratto da un passo specifico delle Metamorfosi di Ovidio.
Oltre ai miti, innumerevoli esempi sono rintracciabili nell’iconografia cristiana**.

Sono proprio le lacrime il tema del mio progetto.
La resina che fuoriesce dall’albero mi ricorda le innumerevoli immagini di madonne che compiangono il corpo di Cristo deposto dalla croce.

COLOPHON:
Year: 2018
PP: 4
Print: Color
Edition: Each xerox is unique
Performance/Book Launch: Fondazione Lac o Le Mon, San Cesario (Le)
Performer: --
Photo: Simone Massafra